logo_lat

Arya srl
p.iva 01836640464
via Massa Avenza 85
54100 Massa (MS)
Tel. 0585 53609 / 50232
Fax 0585 379301
Arya News
Criteri e Requisiti iscrizione Albo Gestori Ambientali

Con la Delibera dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali del 3 novembre 2016, n. 05/ALBO/CN “Criteri e requisiti per l'iscrizione all’Albo, con procedura ordinaria, nelle categorie 1, 4 e 5”, che entrerà in vigore il prossimo 1 Febbraio vengono variate le:

Leggi tutto...
 
Novità SISTRI

Con la pubblicazione del Decreto Milleproroghe del 29 Dicembre 2016 è stata confermata la quarta proroga del sistema di tracciabilità dei rifiuti. Ancora una volta resta inalterato il doppio regime, cartaceo ed elettronico, per la registrazione dei rifiuti speciali.

Leggi tutto...
 
RISCHIO LEGIONELLOSI

Approvate in Conferenza Stato-Regioni le nuove Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi che riuniscono, aggiornano e integrano tutte le indicazioni riportate nelle precedenti linee guida nazionali e normative.

Le linee guida sono state aggiornate alla luce delle nuove conoscenze scientifiche, con l’ausilio tecnico-scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità e di figure istituzionali esperte del settore.
Alla luce di queste evidenze il testo individua l’obbligo per ciascun Datore di lavoro, secondo quanto previsto dal D. Lgs 81/2008 e successive modifiche, di effettuare una valutazione del rischio di legionellosi con revisione almeno triennale.
ARYA srl fornisce assistenza nella redazione del DVR specifico, campionamento e analisi e consulenza per le operazioni di bonifica.

Tra le categorie considerate a rischio legionellosi:
• Operatori di strutture sanitarie assistenziali;
• Operatori di strutture turistico-ricettive;
• Operatori di laboratori di analisi;
• Vigili del fuoco e altri operatori del soccorso pubblico e della difesa civile;
• Movimentatori di terra, minatori;
• Lavoratori dell’industria automobilistica;
• Personale addetto alle operazioni di manutenzione/pulizia delle torri evaporative e degli impianti di distribuzione /trattamento acqua sanitaria;
• Addetti alle piattaforme di trivellazione;
• Addetti agli impianti di depurazione;
• Addetti alla pulizia di turbine nel settore industriale;
• Giardinieri;
• Personale addetto alla vendita/manutenzione di vasche per idromassaggio;
• Operatori ecologici durante la pulizia delle strade con acqua a pressione;
• Lavoratori delle cave di marmo (durante le operazioni di taglio del marmo con acqua);
• Addetti alla pulizia negli autolavaggi.

 
News SISTRI

Il Ministero Ambiente ha reso disponibili nella Sezione Manuali e Guide i documenti: MANUALE OPERATIVO SISTRI (Ver. 1.0 del 7 giugno 2016) PROCEDURE DI ISCRIZIONE E GESTIONE FASCICOLO AZIENDA (Ver. 1.0 del 7 giugno 2016).

La nuova versione del manuale operativo è necessaria all'indomani del Decreto Ministeriale n. 78 del 30 marzo 2016 ñ nuovo regolamento SISTRI.
Il manuale si apre con una descrizione del sistema. Si descrive, quindi,
la procedura in vigore nonchè le procedure particolari. Si passa poi a trattare di specifici soggetti, Regione Campania e procedure di emergenza...

 
EMISSIONI POCO SIGNIFICATIVE art. 272 comma 1 d.Lgs. 152/2006 esmi

In riferimento a tali emissioni per le quali la Provincia di Massa-Carrara aveva stabilito che non era necessario attivare comunicazioni agli Enti. A seguito della
ridistribuzione delle competenze Provincia-Regione, tale semplificazione viene a mancare. Pertanto le emissioni che rientrano in tale elenco devono effettuare opportuna comunicazione all'Ente competente (RegioneToscana).

 
Nel caso di variazione dell'impresa occorre sostituire registro c/s e FIR?

Variazione impresa ñ Registri c/s e FIR - Sostituzione

» necessario sostituire il registro di carico e scarico e il formulario d'identificazione del rifiuto nelle seguenti casistiche:
se varia il codice fiscale dell'impresa;
se varia l'indirizzo dell'unità locale in cui vengono prodotti/gestiti i rifiuti (a meno che si tratti di variazione toponomastica).
La bollatura del nuovo registro/formulario deve avvenire successivamente alla comunicazione al Registro Imprese della variazione e, comunque, prima di qualsiasi operazione o movimentazione effettuata sul rifiuto.
Se, invece, varia solo la ragione sociale, ma il luogo in cui vengono prodotti/gestiti i rifiuti e il codice fiscale restano uguali, il registro e il formulario non vanno cambiati.
In questo caso Ë sufficiente scrivere i nuovi riferimenti sul frontespizio di entrambi i documenti (registro / formulario), indicando altresì gli estremi dell'atto di modifica (per le società) e la data in cui Ë stata effettuata la variazione al Registro Imprese.

 
Novità SISTRI

E' stato pubblicato sulla G.U. n.120 del 24.05.2016 il Decreto Ministeriale n.78 del 30.03.2016 "Regolamento recante disposizioni relative al funzionamento e ottimizzazione

Leggi tutto...
 
Corso Classificazione e Gestione dei rifiuti

ARYA Srl organizza per il 1 luglio 2016 il corso Classificazione e Gestione dei Rifiuti destinato a:

- tutte le aziende che producono rifiuti destinati allo smaltimento e/o attività di recupero

Leggi tutto...
 
SISTRI RINVIO AL 2017

Con la pubblicazione del "Decreto Milleproroghe" approvato nella seduta del Consiglio dei Ministri del 23 dicembre 2015 è stata rinviata di un anno, al 1° gennaio 2017, l'entrata in vigore delle sanzioni relative agli errori e al mancato utilizzo del sistema. Pertanto, per tutto il 2016 dovranno essere applicati gli adempimenti e gli

Leggi tutto...
 
Denuncia Annuale Rifiuti MUD

Il decreto legislativo 152/06 prevede, all’articolo 189, l’obbligo di effettuare la denuncia annuale dei rifiuti con il Modello Unico di Dichiarazione (come da DPCM 21/12/2015 – G.U. n° 300 del 28/12/2015) relativamente alle movimentazioni di rifiuti effettuate durante il 2015.

Sono soggetti al MUD:

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 12